Benvenuti nel mio e nostro mondo. Ho creato e gestisco questo sito con 97.20 CHF/anno e alcune ore davanti al PC, per condividere la mia vita ed il mio impegno idealista.

gennaio 2016

Alcuni interessanti quesiti posti da Giovanni Bassi sul tema NO 2xGottardo

L'appetito vien scavando ...

L'appetito vien scavando.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB

 

sa 30.01.2016

Raddoppio San Gottardo:  … ma credete davvero che pensino alla nostra sicurezza?!?

 

Cara gente
umile e semplice come me, ignorante come me, senza esperienza come me, senza interessi di parte come me … ma vi siete mai chiesti, come me, perché tutt’ad un tratto il mondo politico, lobby di ogni genere (autotrasporti, ingegneria, energia, ..) e .. YouTube !! .. si preoccupano così tanto per la nostra sicurezza e, con informazioni a volte false altre distorte, ci invitano a sostenere un massacro naturale che porterà ad altri danni sia per la natura che per la salute dell’uomo?
Io stavolta me lo sono chiesto ed ho deciso di andare un pochino ad approfondire la questione scoprendo che la prima bugia dei promotori del raddoppio è il tema dell’elevato tasso di incidenti mortali sulle strade e nel tunnel autostradale. Bugia poiché, già nel 2013, gli incidenti con lesioni a persone su autostrade e semiautostrade erano scesi del 7%: la cifra di 1834 sinistri rappresentava il dato più basso dal 1992.
Inoltre così scrive il Consiglio federale: «La galleria autostradale del San Gottardo è uno dei tratti più sicuri della rete nazionale.» E si sbilancia ancora di più: «Le gallerie presenti sulle strade nazionali sono i tratti più sicuri in assoluto.» Il rischio di essere coinvolti in un incidente sotto il San Gottardo è minore che su una strada all'aperto. Lo dicono le statistiche: solo lo 0,026 % di tutti gli incidenti dal 1980 si è verificato nella galleria del San Gottardo. Detto altrimenti: il 99,97 percento degli incidenti che si verificano in Svizzera non avviene sotto il San Gottardo. Lungo i 17 chilometri del tunnel non si contano più incidenti che sugli altri tratti stradali del Paese (il San Gottardo rappresenta lo 0,024 % della rete nazionale) … mentre i sostenitori del raddoppio, ma anche l'USTRA, si servono spesso e volentieri delle terrificanti immagini per promuovere il progetto di ampliamento dell'infrastruttura (v. pubblicità su YouTube !!!) … eddai, un po’ di fairplay !!!
Dalla mia ricerca ho inoltre scoperto che le tre cause di morte più frequenti in Svizzera rimangono da anni le malattie cardiovascolari (33%), il cancro (25%) e la demenza (10%). Gli incidenti hanno provocato “solo” il 4% dei decessi e i suicidi l'1,6%.
Al secondo posto rimangono quindi i tumori, che hanno causato, nel 2013, 16'675 decessi.
Da oltre quarant'anni, il cancro ai polmoni è quello che miete più vittime: nel 2013 circa 3200, ossia il 18% dei decessi provocati dal cancro e il 5% di tutte le morti. E il cancro ai polmoni, si sa ed è provato, è dovuto anche all’inquinamento ambientale causato dal traffico … e qui cosa fanno i politici e le lobby per la nostra sicurezza? .. non ho trovato nulla o poco al riguardo!
Il sistema più efficiente per migliorare ancora la sicurezza e tutelare la nostra salute sarebbe quindi di trasferire il traffico pesante sulla ferrovia, come richiesto più volte dal popolo. Infatti, due terzi degli incidenti mortali capitati dal 2002 sono da ascrivere a collisioni con veicoli pesanti. Per l'upi il traffico pesante è addirittura ancora più colpevole: dal 1992 al 2012 nella galleria sono morte 23 persone. Di queste, 21 (il 91%) hanno perso la vita in incidenti con camion.
La seconda bugia dei promotori del raddoppio è l’isolamento a cui sarebbe confrontato il Ticino.
E dopo le mie ricerche posso dire che questa è davvero grossa!
Da più parti avevo sentito che l’Austria sta risanando il tunnel autostradale bidirezionale dell’Arlberg, lungo 15 km, entrato in funzione un anno prima del Gottardo, con una spesa di 150 milioni. Mi sono letto la relazione di RailValley “Confronto fra il risanamento delle gallerie autostradali del San Gottardo e dell’Arlberg (A), ed è assolutamente chiaro che anche il tunnel del Gottardo può essere risanato senza chiusure. Lo studio presentato dall’USTRA a novembre 2015, conferma che, grazie a moderne tecniche poco invasive, la galleria può essere risanata e mantenuta in salute senza particolari fatiche.
Se davvero vogliono tutelare la nostra salute e sicurezza e non i loro interessi di parte, politici e lobby devono dare un chiaro segnale che la questione traffico va risolta trasferendo il traffico pesante su ferrovia e non trivellando di nuovo le “nostre” montagne.
Cara gente, noi li possiamo aiutare ancora una volta a ben comprendere il nostro volere votando NO al raddoppio del San Gottardo.

 

 

 

MONTAGNA VIVA in Gran Consiglio: 8000 volte GRAZIE !!!!


ELEZIONI CANTONALI 2015

 

MontagnaViva  Lista nr. 7

 

... si, mi sono candidato!!

... perchè? ... guarda un pò qui ...

 

... e se volete darmi na mano, non dovete votare me ma la scheda nr. 7 di MontagnaViva ... l'80% del nostro territorio credo debba essere rappresentato in Governo e Parlamento ... grazie per la vostra fiducia !

foto di roberto bosia

ma 11.09.2014

... un altro bel momento di vita ... una bella serata sulle rive del lago che tanto amo ... un ottimo vino, squisite pietanze e ... un generoso gesto a favore di Helianto ... grazie di cuore a tutti !!!!

primavera 2014

... una nuova avventura ... aghèchighè !

 

lu 21.10.2013

... grazie michele ... un grazie sincero e profondo come la tua generosità che ha permesso a tanti bimbi di avere un asilo, una scuola, un futuro ... see you ... in to the wild!

seo/helianto

 

 

lu 29.07.2013

... un abbraccio a giovanni ... un idealista sempre disponibile all'impegno sociale e umanitario ... grazie di cuore !

 

... e un amico - molto legato a giovanni - mi chiede di ospitare il suo pensiero ... voilà:

 

 "SCUSI MAESTRO E ... GRAZIE GIO!"

richi

 

sa 27.07.2013

... e come cantava Vasco: "cosa succede, cosa succede in paese" ... perchè isone is one!

In questi giorni di canicola ... oddio come si sta bene in quel di Isone!

Giorni ideali per stare al fresco a casa e magari navigare in rete ... ed eccomi ad aggiornarvi sulle mie esperienze a livello di politica comunale.

Inoltre la popolazione sta aspettando con fermento e trepidazione di conoscere il nuovo sindaco ... c'è chi mormora che non sarà l'attuale vicesindato e che la poltrona dovrebbe essere occupata da uno dei 2 ultimi municipali eletti ... staremo a vedere ... maggiori info nella pagina Comune di Isone.

 

gio 11.04.2013

Il nuovo Centro per la Nonviolenza della Svizzera Italiana

... vi giro quanto ricevuto dall'amica Katia ... aspettandovi numerosi!

 

Care amiche, cari amici,

È con immensa gioia che vi invito all'inaugurazione ufficiale del nostro Centro di documentazione sulla nonviolenza, nella
nuova sede del Centro per la nonviolenza della Svizzera italiana (CNSI, www.nonviolenza.ch), ubicata al secondo piano di Vicolo Von Mentlen 1 a Bellinzona (dietro la Piazza Indipendenza).
Sabato 13 aprile dalle 9 alle 12:30 ci saranno le porte aperte (con un momento ufficiale alle 10, che vedrà anche la partecipazione del  sindaco di Bellinzona) per presentare la nostra biblioteca, che comprende libri, riviste e materiale multimediale sui maestri della nonviolenza (Gandhi, Capitini, Martin Luther King, etc.) e sui vari temi legati alla nonviolenza, come la pedagogia nonviolenta, la risoluzione nonviolenta ai conflitti, nonviolenza e ambiente, il servizio civile e l'antimilitarismo, la difesa dei diritti delle donne (per il tema specifico vi segnalo anche il sito delle Donne per la pace www.frauenfuerdenfrieden.ch), etc. Vi informo, inoltre, che il nostro Centro di documentazione sarà aperto il venerdì dalle 16:30 alle 18:30 (nel periodo scolastico) o su appuntamento.

In allegato trovate anche l'invito alla conferenza che abbiamo organizzato per venerdì 19 aprile con Daniele Novara, pedagogista e direttore del Centro Psicopedagogico Per la Pace e la gestione dei conflitti (CPP) di Piacenza, che affronterà il tema "Bambini e nonviolenza".

Per quest'ultima, vi chiedo la cortesia di diffondere l'invito ai vostri contatti.

Un caro sorriso e a presto.

 

Katia Senjic Rovelli, per il Comitato del CNSI


gio 04.04.2013

I diritti delle persone prima di quelli delle multinazionali: i like India

Il 1° aprile 2013, la Corte Suprema Indiana ha respinto una causa intentata dal gigante farmaceutico Novartis per aggirare l’articolo 3 (d) della Legge sui Brevetti indiana, al fine di rivendicare in maniera ingannevole come un’”invenzione” un farmaco già prodotto come generico.

 

ve 29.03.2013
... ma brüta lögia vaca porca ... il nostro enzo mò in du l'è? ... giovanni il telegrafista e silvano - il ragazzo padre - l'han visto, hanno visto un re andar via con l'armando, la balilla e le scarpe da tennis ... e quelli che credono che siano i soliti accordi e che l'importante è esagerare, beh, stavolta hanno una fetta di limone sugli occhi ... Alcuni zingari l'hanno incontrato al passaggio a livello con bartali, un cane, una stella, un panettiere e l'ombrello di suo fratello ... e il soldato nencini che diceva "ma mi, i m'hann ciamàa" e gli chiedeva "perchè non con me, vengo anch'io" ma lui "no, tu no" ... andava a rogoredo e ci voleva andare solo ... in tassì, con la sua vita e i suoi bottoni ... perchè quando un musicista ride, è la forza dell'amore che lo fa vivere ... è veronica, l'appassionata ... e ora per favore non occupatemi il telefono che lo devo chiamare ... gli devo dire: "ma se me lo dicevi prima che ci voleva orecchio" ... t'avrei ascoltato meglio ... avrei ascoltato una tua fiaba o una ninna nanna per un bambino ... ma ora zitti prego ...  il piccino dorme ... è la fine della storia ... buon viaggio artista e giramondo ... buon viaggio vincenzo ...

 

ve 15.03.2013
Edu, sempre attivo a difesa dei diritti fondamentali ...

L'amico Eduard Wahl ha espresso la sua opinione in merito alla decisione del municipio di locarno di non autorizzare la posa di una bancarella ... ecco l'articolo di ticinolibero.ch.

gio 07.03.2013

... il lago ... la pace ... un pensiero a bobo e alla generosità di suo padre ...


me 06.03.2013

Il "pericolo giallo", Casaleggio e la libera era digitale

... destano interesse la visione futura di Gaia ... e le riflessioni di "er meteora" ... un saggio?

lu 04.03.2013

... le banche centrali decidono di chiudere le filiali di periferia? ... e noi chiudiamogli i conti ... c'era una volta la "raffaisen" di isone ...

do 03.03.2013

Mafia della pesca e voracità europea: il Senegal rischia la crisi alimentare

Il sovra-sfruttamento ittico dei mari africani da parte dei pescherecci europei rischia di trasformarsi in una bomba umanitaria che travolgerà anche il vecchio continente. Greenpeace: "Presto il mare non sarà più in grado di sfamare la popolazione".

Ecco il video da "ilfattoquotidianno.it".

... meditare ... capire ... e poi fare un passino tutti assieme nella giusta direzione ...

a proposito ... avete già sentito parlare di blue economy?

sa 02.03.2013
I social network sono di sinistra?

Interessante contributo di Sandro Pauli (RSI) che ha intervistato Andrea Miconi dell'USI in merito alla democrazia partecipativa all'interno delle piattaforme web.

 

ma 26.02.2013

Un grande giorno per la democrazia partecipativa!

Almeno 150 cittadini del Movimento 5 Stelle saranno presenti nel parlamento italiano. Persone che hanno abbracciato una nuova logica di far politica, partecipando in prima persona a creare ciò che di più normale dovrebbe essere in democrazia: la partecipazione diretta dei cittadini - senza delega ai partiti - all'attività istituzionale.

E' chiaro che ciò è possibile unicamente se ognuno di noi ci mette un pochino del suo, proponendo idee, soluzioni a problemi per poi condivederli con altri a cui sta a cuore unicamente il bene di tutti e del mondo che ci ospita ... senza protagonismo.

Un altro elemento assai importante è l'idea di far q.cosa per gli altri senza nessun ritorno in termini finanziari o materiali ... ognuno di noi, nel suo piccolo e nel suo campo, può dedicare ad altri un pochino del suo tempo ... e se ci proviamo tutti assieme, sono certo che cambiamento sarà ...

 

Nella vita ho conosciuto parecchie persone che dedicano parte del loro tempo a favore degli altri, da Fra Martino a Daniele Finzi Pasca, da Angela Terzani al mio vicino di casa Luigi, da Lucia Beretta a Giovanni Falcone ... tra questi anche l'amico Edu, intervistato da TicinoLibero.ch ... un bel quadro di un grande uomo da cui ho avuto modo di imparare molto e che ringrazio di cuore ... un cuore idea-lista.

lu 25.02.2013

"Ancora pochi mesi per ottenere giustizia" ... un appello a Marco Borradori

... grazie a TicinoLibero.ch ho saputo che 6 anni fa ...

... e visto che credo nella giustizia, ho deciso di rendervi partecipi dell'appello di Andrea Snozzi invitandovi a fare altrettanto ... magari sarà sentito ... MB dal PP del MP.

 

do 24.02.2013

... la democrazia partecipativa di idea-lista piano piano in movimento ... a 5 stelle ...

Oggi in Italia si vota. Alcuni amici e parenti mi hanno contattato per esprimermi il loro entusiasmo per il Movimento 5 Stelle ... entusiasmo che condivido poichè credo che sia giunto il momento, in Italia e in tutto il mondo, che le cittadine ed i cittadini riprendano in mano il loro destino, senza delegarlo ad altri.

La democrazia partecipativa. Da anni in Ticino si sta portando avanti questa idea, con la Rete Cantonale prima e con Idea-lista poi ... tanti non sanno di questo progetto (che si è presentato alle ultime elezioni cantonali ... con molte difficoltà per essere presenti su RSI e Teleticino ... e se non sei Grillo le tv servono), ma sono sicuro che il successo del M5S in Italia farà avvicinare anche i ticinesi a questa idea di cambiamento, idea di partecipazione, idea di onestà e trasparenza ... insomma ... idea-lista.

 

Per maggiori info www.idea-lista.ch

 

gio 14.02.2013

... Minder? ... certamente e senza esitazioni !

Un si convinto all'iniziativa popolare "contro le retribuzioni abusive" - denominata iniziativa Minder - in votazione il prossimo 03.03.2013. 

Perchè? Beh, oltre che per i motivi espressi dal comitato d'iniziativa, per un profondo senso di giustizia ed equità che credo ognuno di noi senta nel profondo.

 

 

me 30.01.2013

LA STRAORDINARIA ATTUALITA' DI GANDHI:
UN UOMO DI FEDE CONTRO TUTTE LE GUERRE

65 anni fa, il 30 gennaio del  1948, Gandhi moriva assassinato. Non aveva partecipato ai festeggiamenti per l’indipendenza indiana, dopo averla conquistata con il satyagraha (la forza della verità o nonviolenza), perché la separazione tra India e Pakistan era per lui una grande sconfitta. È stato assassinato da un fanatico indù che non gli aveva perdonato la sua azione per la riconciliazione religiosa e la sua apertura ai musulmani. L’indù Gandhi (che aveva una sconfinata ammirazione per Gesù Cristo e per San Francesco d’Assisi) fu considerato dai fondamentalisti di entrambe le parti come un traditore.  Sono passati sessantacinque anni e il fondamentalismo religioso è ancora un pesante ostacolo per tanti processi di pacifica convivenza.
Dunque, non si può parlare di Gandhi senza riferirsi alla sua esperienza e alla sua definizione di religione: “Per me Dio è verità e amore; Dio è etica e morale; Dio è coraggio. Dio è la fonte della luce e della vita e tuttavia è di sopra e di là di tutto questo. Dio è coscienza. È perfino l’ateismo dell’ateo…”
Siamo in presenza di una religione aperta, libera, accogliente, amorevole, umana. La religione di Gandhi coincide con la ricerca della Verità, perché Dio stesso è Verità, e la Verità è Dio.


Oggi nel mondo intero Gandhi è considerato il profeta della nonviolenza, ma il rischio è quello di farne un santo, un eroe, un simbolo, un mito. Gandhi, invece, nel corso di tutta la sua azione sociale e politica si è sempre sforzato di far capire che ciò che lui ha fatto poteva farlo chiunque altro, che “la verità e la nonviolenza sono antiche come le montagne”. La novità emersa con Gandhi consiste nell’aver saputo trasformare la nonviolenza da fatto personale a fatto collettivo, da scelta di coscienza a strumento politico: un’arma di straordinaria potenza per liberare le masse oppresse. Grazie a lui oggi possiamo utilizzare la teoria e la pratica della nonviolenza per tante battaglie di giustizia e libertà, in ogni parte del mondo.

D’altra parte la fondamentale ed irrinunciabile mobilitazione mondiale contro la guerra (contro tutte le guerre, fatte da chiunque per qualsiasi motivo e con qualunque arma) è coerente e vincente solo se fatta con i mezzi della nonviolenza.
“La guerra è il più grande crimine contro l’umanità”. Gandhi condanna il ricorso alla guerra senza appello.
Il movimento contro la guerra, se vuole avere un futuro e non essere solo un fuoco di paglia che si spegne alla prima pioggia di bombe, deve saper adottare tutti i metodi rigorosi della nonviolenza. È ancora Gandhi a parlar chiaro: “Si dice: i mezzi in fin dei conti sono mezzi. Io dico: i mezzi in fin dei conti sono tutto”
Il mondo è solo all’inizio dell’esplorazione delle potenzialità della nonviolenza e noi crediamo che essa sia una prospettiva indispensabile per il futuro dell’umanità.

 

Luca Buzzi, Centro per la Nonviolenza della Svizzera italiana

 

do 13.01.2013
Victoria Grant ... semplicemente la verità

Incredibile l'analisi sul debito pubblico e sistema bancario di questa ragazzina di 12 anni ... da vedere!!

ve 04.01.2013

... just for money ... still the end ...

Ho letto della fine della banca Wegelin & co ... a quando trasparenza e onestà globali?

Quando saremo capaci di vivere altri valori e dare un altro esempio di vita globale ai nostri figli, quando insegneremo loro ad essere onesti invece che furbi ... quando capiremo che la ricchezza è dentro di noi e non avremo più necessità di andarla a cercare nelle cose materiali e nel consumo sfrenato di ogni bene ... le risorse non sono infinite ... lasciamone un pò alle generazioni future.

 

do 04.11.2012
... trasparenza: a che punto siamo?

Oltre 3 anni fa, un deputato indipendente aveva proposto al governo di studiare la possibilità di poter assistere  alle sedute del gran consiglio in diretta sul web ... ad oggi il live streaming è accessibile a tutti? ... una lettera aperta al presidente del GC potrebbe servire? ...

 

me 03.10.2012

... non abbattete la casetta! ...

Un video-contributo in difesa della casetta ex-Zoni a Bellinzona ... in difesa dei giovani e della loro volontà di autodeterminarsi ... forza raga!!

 

ma 02.10.2012

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA NONVIOLENZA

Compleanno di Gandhi, di Luca Buzzi

Oggi 2 ottobre si celebra la Giornata Internazionale della Nonviolenza (indetta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2007 con una risoluzione proposta dall’India e sostenuta da 192 nazioni, tra le quali anche la Svizzera). La data è stata scelta in quanto anniversario della nascita di Gandhi, ispiratore dei movimenti per la pace, la giustizia e la libertà di tutto il mondo. È infatti con Gandhi che nasce la nonviolenza moderna. Il Mahatma è il profeta della politica nonviolenta, strumento collettivo di liberazione e metodo di lotta alternativo alla guerra. Le ideologie del Novecento si sono frantumate alla prova della storia, sono state sepolte nelle tragedie dei campi di sterminio e nei gulag, sono morte nei massacri della prima e della seconda guerra mondiale. La nonviolenza è stata la vera, unica novità del secolo scorso e solo la nonviolenza resta ad indicare una nuova via per le giovani generazioni. Altre grandi personalità (per non citarne che alcune) come Martin Luther King, Nelson Mandela e Aung San Suu Kyi (un film sulla sua storia verrà proiettato questa sera al Forum di Bellinzona), hanno mostrato come cambiamenti e progressi sostanziali nella lotta per la giustizia e per la libertà siano raggiungibili in modo duraturo forse solo con la nonviolenza. Purtroppo il loro esempio è ancora poco seguito e la nonviolenza viene ancora tacciata di sola utopia, specialmente da chi trae profitto dal commercio delle armi e resta indifferente al diritto alla vita di tutti gli uomini, indipendentemente da razza, età, sesso, origine, convinzioni o domicilio in luoghi più o meno strategici o economicamente importanti. D’altra parte la crisi generale che stiamo vivendo (economica, sociale, politica) è sempre più forte. Oggi la vita stessa del pianeta è a rischio, crisi ecologica e crisi belliche rendono il futuro incerto. Per uscirne c’è bisogno di una nuova politica che Gandhi stesso ci aveva già indicato: il disarmo. Tra l’altro il dirottamento delle folli spese per armamenti in investimenti civili potrebbe migliorare la situazione delle popolazioni che anche nei paesi occidentali stanno soffrendo le conseguenze delle politiche di austerità neoliberali e dei tagli alla spesa pubblica. La Svizzera che, grazie alla sua posizione di neutralità, oltre che sede della Croce Rossa, (e depositaria delle sue convenzioni), ma anche di altre organizzazioni umanitarie internazionali, avrebbe già da tempo dovuto dare l’esempio, segue invece l’onda, ad esempio con il prospettato acquisto di nuovi cacciabombardieri o con l’esportazione di armi, anche in zone di conflitti, come recentemente emerso in Siria. A 143 anni dalla nascita di Gandhi siamo ancora molto lontani dal mettere in pratica i suoi preziosi insegnamenti.

 

Luca Buzzi, Centro per la Nonviolenza della Svizzera italiana

ve 28.09.2012

... e questa non è sol pub!!!

 

 

me 26.09.2012

... caro fratello ... saremo con te ...

Sa 29.09.2012 alle 17.00 presso il teatro Cittadella, a Daniele sarà conferito un premio molto importante ... a seguire lo spettacolo Icaro ... a cui assiterò nell'attesa - per l'ennesima volta - di farmi bagnare gli occhi e di volare lontano dentro di me. 

 

 

 

 

 

do 23.09.2012

... cosa? ... ma noo ... eeehhh?!?

... eeh si ... dopo alcune riflessioni ho deciso ... stop FB ...
Seo Arigoni stop FB-sett 2012.doc
Documento Microsoft Word 49.0 KB

 

ve 21.09.2012

... idea-lista ... ve la ricordate? 

 

 

 

gio 20.09.2012

... premio sul sacco: la posizione del municipio di Isone ... in "comune di isone"


 

lu 17.09.2012

Serata di beneficenza dell'associazione Helianto - sa 22.09.2012 Sala Aragonite - Manno

Come ogni anno la nostra associazione organizza una serata per raccogliere fondi a favore dei nostri progetti. Questa volta abbiamo pensato ad uno spettacolo, adatto ad adulti e ragazzi, che - oltre a stupire per l'originalità dei costumi e della scena - possa divertire e far riflettere allo stesso tempo su un tema molto importante: l'ambiente, la nostra terra ... insomma, il mondo in cui viviamo e vivranno i nostri figli. Vi aspettiamo!

 

ve 07.09.2012

Semisvincolo e servizi pubblici in periferia

 

Perché mai, come ticinesi, dovremmo votare NO per una questione che apparentemente riguarda solo il Bellinzonese?

Perché il progetto del semisvincolo di Bellinzona con il relativo posteggio d'attestamento, se approvato dai cittadini ticinesi, ci costerà la bellezza di 70 milioni e non farà altro che favorire l’aumento del traffico privato, facendo crescere ancora di più le colonne all’entrata sud della capitale, senza di per se risolvere alcun problema.

I soli ad averne un temporaneo beneficio sono le strade di attraversamento di Giubiasco, ma come dimostrato con la galleria Mappo-Morettina, dopo un breve periodo di pseudo-tranquillità (due, tre anni) il traffico aumenterà al livello di prima, se non peggio! Il traffico è come l’acqua: va a riempire ogni nuovo buco per poi straripare dappertutto.

La soluzione, se veramente la vogliamo trovare, la dovremmo cercare in un altro modo, imitando i nostri amici del nord delle Alpi: rendendo più attrattivi e funzionali i mezzi di trasporto collettivi rispetto a quelli privati. Da decenni ce lo stanno insegnando, ma no, noi (o almeno i nostri politici e pianificatori) continuiamo imperterriti a voler costruire più strade, svincoli e raddoppiare tunnel.

Sprechiamo soldi inutilmente in strade, creandoci ancora più problemi, mentre i servizi pubblici nelle zone di periferia sono tra i più scadenti a livello Svizzero.
Un esempio per rendere evidente la situazione delle regioni periferiche: se da Isone, dove abito, dovessi usare i mezzi pubblici per andare in qualche centro urbano del Cantone, a parte la scarsa frequenza delle corse durante il giorno, l’ultimo autobus per rientrare da Rivera la sera, è alle 18.50, poi è notte fonda! Anche se il servizio TiLo è molto efficiente per le zone urbane e suburbane per quelle periferiche delle nostre valli vi sarebbe ancora molto da fare. Con l’apertura del tunnel di base di Alptransit nel 2016, potemmo impiegare più tempo per arrivare dalle valli periferiche a Bellinzona, che poi da Bellinzona a Zurigo o Berna!

Ecco quindi perché, come ticinesi, dovremmo votare NO per un’inutile sperpero di soldi pubblici fintanto che i sevizi pubblici non saranno all’altezza delle nostre reali necessità di mobilità.

 

Seo Arigoni, idea-lista

ma 04.09.2012

... a proposito di polizia locale ...

Isone è tra i comuni sguarniti di agenti di polizia e, ritenuta la nuova organizzazione delle polizia locali, sarà chiamato a contribuire per l'adempimento dei compiti di prossimità a suo carico ... ritenuto che non è ben chiaro in che cosa consisteranno le modifiche e a che costi, mi sono permesso di porre alcune domande al nostro municipio tramite l'allegata interrogazione.

 

sa 25.08.2012
... una novità ...

Ho creato una nuova pagina per rendere pubblica e più accessibile la mia attività quale consigliere comunale ad Isone e provare a comunicare con la gente del villaggio e della regione anche tramite il web ... per maggiori info vedi la pagina "attività politica - Comune di Isone" ... in fondo siamo tutti consiglieri comunali!

sa 12.05.2012
... cosa succede, cosa succede in città? ... uno schematico contributo di WP ... per la nostra sopravvivenza ... e quella di chi in futuro farà l'esperienza di una vita sulla terra ... è davvero tempo di consapevolezza ...

 

********************************************************

EVENTI

è in atto una rivolta x le risorse: lavoro, democrazia, futuro

- le giovani generazioni hanno visto il futuro allontanarsi, consumato dalle generazioni che li hanno preceduti

- esclusione programmata dal benessere ("glass ceiling" o meglio "Class ceiling"), anche in virtù della concentrazione della ricchezza nelle mani di pochi

- Fine dell'epoca moderna - coincide con fine delle risorse abbondanti (= spreco)

Il futuro e le soluzioni per uscire dalla crisi non si possono acquistare => limite evidente della cultura e dell'economia del consumismo

=> È solo un caso che questa crisi avvenga in concomitanza con la scarsità di risorse rinnovabili (acqua, biodiversità, terreni coltivabili) e con segni di estinzioni di specie animali sempre più importanti?

- La velocità d'intervento distruttivo dei mercati è più veloce dei tempi d'interazione / negoziazione propri dell'uomo

- l'uomo si sta facendo superare dagli eventi che ha creato, e non è in grado di controllare (Apprendista Stregone => v. Fantasia di W. Disney)

- Tutti gli eventi si amplificano tra di loro (=> reflexivity)

REAZIONI

Ritorno ad una civiltà che produce ciò che serve
Riciclare l'esistente
Condivisione delle risorse
Eliminazione delle cinghie di trasmissione dei mercati (algoritmi, HFT, Credit Defaul Swaps, leva
finanziaria)
Tassazione delle transazioni finanziarie (Tobin tax, et al.)


****************************************************************

ve 07.04.2012
... edu un pagliaccio? ... no ...

Questa sera, sul blog di TIO in merito alla non elezione dell'amico edu, ho letto l'espressione "è un pagliaccio" ... mi sono sentito di intervenire scrivere ste righe qui: ...

 

... solo una curiosità ... chi di voi ha passato del tempo con edu, chi ha ascoltato le sue riflessioni sulla giustizia basate sempre sui diritti sanciti dalle varie costituzioni, chi ha parlato con lui mentre mandava semplici ma profondi messaggi di pace, giustizia e rispetto di ogni essere umano ( e secondo me in una società evoluta non sarebbe nemmeno necessario aggiungere: " soprattutto dei più deboli" ... perchè è logico no? ... se fossimo noi in quella situazione?) ...bene, edu l'ho conosciuto durante la campagna elettorale 2011 con il progetto "idea-lista", che di campagna non ne ha fatta, e frequentato sino ad oggi ... ognuno è libero di non condividere le idee di edu (evtl. provare a conoscerlo di persona prima di giudicare ... poichè, e lo sapete bene tutti quanti, i media non sempre sono espressione di "verità") ... ma credo che ognuno debba avere il rispetto di chi, con i mezzi che può avere un uomo di 89 anni, crede nei valori più essenziali di una società onesta, corretta, equa, libera e giusta ... in cui ogni essere umano ha davvero gli stessi diritti di tutti quanti gli altri ... e chi non fosse d'accordo con questa consapevolezza di edu (e chiaramente anche mia) ... beh, lo esprima e ne spieghi i motivi ... dialoghiamo serenamente e magari ci conosciamo meglio ... ma non definisca "pagliaccio" l'amico edu ... poichè non lo è ... lui crede davvero nella sua "consapevolezza"... e ogni giorno dedica tempo e tanti sforzi sia al PC che in giro con il suo carretto (che glli permette di metter dentro quei 4 oggetti che vuole utlizzare come simboli per l'espressione delle sue idee ... altri hanno a disposizione giornali, tv e riviste per l'espressione delle loro) ... e la coerenza e costanza di edu - che ha visto l'evolversi (?) della nostra società - nel portare avanti le sue idee meritano il rispetto di ognuno di noi ... un rispetto reciproco per iniziare un dialogo ... un abbraccio idealista

do 01.04.2012

... idea-lista non è sola ...

Il mondo ha necessità di idee chiare, "politici" senza interessi personali e di parte, trasparenza ed altruismo ... e i partiti non rappresentano più queste necessità ...in Italia la nascita di un nuovo soggetto politico.

 

ma 13.03.2012

... e a proposito delle "menate" di chi è verde, chi è rosso, chi giallo e chi trasparente ...
... nel lontano 2007 (i verdi erano ancora un movimento "orizzontale") descrivevo così i "verdi" ... ora, quelli qui descritti e che non si riconoscono nell'idea di partito, sono quelli che definisco "idealisti" ... e sono sempre più numerosi ... basta partiti ... basta direzioni politiche ... basta inciuci ... che la gente si riprenda in mano la propria vita senza delegarla ad altri .... la democrazia partecipativa ...

 

***************************************************************************

 

Sovente si pensa che i Verdi siano quegli ecologisti vegetariani, che si spostano solo in bicicletta o con i mezzi pubblici per un totale rispetto dell’ambiente. Una coerenza ammirevole che alcuni invidiano e altri non condividono ritenendola estremista. Verdi sono però anche tutti quelli che semplicemente, mangiando carne e spostandosi il necessario in auto tutti i giorni, hanno compreso la necessità di tutelare tutti gli “ambienti” in ogni loro forma. Non vi è solo l’ambiente nel senso di natura/terra/aria/acqua - il più importante poiché senza questo non esisterebbero gli altri e che in primis va gestito con il massimo rispetto -, ma anche altri tra cui quelli politico, sociale, economico-finanziario ed istituzionale.

Nessuno potrà negare che oggi l’ambiente politico è oggettivamente inquinato e necessita di un ricambio con forze nuove ed oneste: i numerosi scandali e i casi di conflitto d’interesse di cui abbiamo quotidianamente notizia da ogni parte del mondo, ne sono purtroppo la prova.
Con l’attuale modo di correre e consumare la vita, l’ambiente sociale si è ammalato – come lo è altrettanto gravemente la cassa che dovrebbe garantire la salute del cittadino - e necessita di cure. L’aumento delle persone che non riescono a far fronte alle primarie necessità, il divario crescente tra “ricchi” e “poveri”, l’aumento delle tensioni tra esseri umani che crea insicurezza nei più deboli sono solo alcuni esempi a prova che non stiamo gestendo l’ambiente sociale nel corretto modo e che è giunto il momento di cambiare.
L’ambiente economico-finanziario dal canto suo, non si preoccupa minimamente dell’impatto negativo della sua attività sulla natura, non è più in grado di far fronte alle necessità occupazionali, è regolato da obbiettivi di accumulo di capitali e di sfruttamento delle risorse. Rivediamo alcune teorie su cui si basa e cerchiamo di creare un ambiente economico-finanziario equamente rispettoso di natura e uomo.
E l’ambiente istituzionale? La fiducia nelle istituzioni va scemando, la gestione della cosa pubblica è talvolta poco trasparente ed in certe occasioni lo spreco di fondi pubblici è stato manifesto, la giustizia a volte non è degna del suo nome … insomma anche per questo nostro ambiente è necessario un cambio di rotta nella sua gestione e su questa necessità sono concordi parecchi ticinesi.

Verdi non è quindi solo ecologia, ma anche politica, società, economia, finanza ed istituzioni.
Verdi sono tutti coloro che vivono e prendono le decisioni che ci riguardano con onestà salvaguardando gli interessi degli altri. Verdi sono tutti i cittadini che ritengono la semplicità, la trasparenza, l’amore per la terra e per chi la abita, la schiettezza, l’onestà, la mancanza di interessi privati e personali da difendere, l’indipendenza da lobby di ogni genere, la coerenza e la profonda volontà di gestire la cosa pubblica con correttezza, valori indispensabili per ogni partito ed ogni candidato che chiede la fiducia degli elettori. Ecco perché di verdi ne conosco tanti.

 

lu 12.03.2012

... la società dei consumati ...

Perchè è caduta l'idea di fare lo spettacolo, di cui potete vedere degli estratti da youtube, a favore delle scuole del cantone? ... beh, semplicemente perchè senza l'appoggio del DECS ciò sarebbe un'impresa "troppo per me" ... ho scritto un paio di volte ma non ho ottenuto nessuna risposta.
In ogni caso lo spettacolo sarà presentato in settembre dall'associazione Helianto presso la sala Aragonite di Manno ... e se dei docenti vorranno portarci i loro allievi ... beh ... benvenuti ... e visto il tema e il tipo di spettacolo/riflessione credo proprio che sarà buona cosa per sensibilizzare ulteriormente i nostri giovani sull'importante tema dei rifiuti ...
... tanto dovevo a coloro che mi han chiesto spiegazioni ...

 

sa 10.03.2012

... una montagna viva solidale ...

sa 17.03.2012 presso il rist. La Bricola di Rivera un evento da non perdere ...

 

gio 08.03.2012

... un pensiero alle donne e ai NO-TAV ...

Spesso sogno un mondo governato da donne e magari mamme ... quelle mamme che se han tre figli e uno è in difficoltà, beh ... dedicano maggiore attenzione ai più deboli ... auguri a tutte le donne ...

 

In merito al tema dei no-tav ... ecco l'appello a Mario Monti di parecchi professori che reputano l'opera inutile e dannosa per l'uomo e l'ambiente ... e le 150 ragioni per un no al collegamento torino-lione ... ambra mi ha segnalato la nr. 147 ... l'essenza ...

 

... e chi vuol venire in val di susa ... benvenuto ...

 

do 04.03.2012

... no-tav ... come Gandhi ...

Questa sera, dopo aver visto "servizio pubblico" sul tav, ho sentito di condividere l'idea di andare in passeggiata in Val di Susa DO 1° aprile 2012 ... 2 ore e 30 di viaggio dal ticino ... per vedere da vicino questa realtà ed essere vicini a chi difende un pezzo di terra che gli permette di vivere. Credo davvero che sia necessaria una maggiore consapevolezza che così non si può andare avanti ... o ci mettiamo tutti assieme e ci impegniamo pacificamente per difendere la vita ... o ... lo so, sono un idealista ... ma qcosa sento che dev'essere fatto ... ma cosa posso fare io? ... beh, ho scritto alla redazione di servizio pubblico e di ticinolibero chiedendo di estendere l'idea nel caso fosse condivisa ... e poi vediamo se vi sarà interesse ... ah, l'idea l'ho condivisa anche su FB ... 

un abbraccio sereno

 

ma 28.02.2012

... la posta fa la furba ...

Spesso i responsabili della posta  indicano quale motivo delle chiusure degli uffici postali il non raggiungimento di determinate cifre quo ai pagamenti fatti allo sportello ... ma le tasse che applicano quando la gente paga con le polizze di versamento sono tali che conviene pagare le fatture in altro modo ... da una parte creano costi per gli utenti (e guadagni per la posta) che così scelgono altri "prodotti" e dall'altra ci dicono che gli utenti non utilizzano più certi servizi e quindi gli uffici postali sono da chiudere ... bravi ... ne sa qualcosa il comune di Sessa che, tramite il suo sindaco, ci rende partecipe di una parte di questa prassi.

 

gio 16.02.2012
... precisazioni ...

In merito alle elezioni comunali 2012, sull'edizione di ma 14.02.2012 del CdT v'è la notizia che "Seo Arigoni abbandona la politica locale". Falso. Ho lasciato il Municipio per ricoprire la carica di consigliere comunale come idea-lista su una lista unica ... quindi non ho assolutamente abbandonato l'interesse per la "politica" di Isone ... anzi!

me 15.02.2012

... logistica ... i giornali tacciono, il web no ...

Il mio pensiero sulla logistica di ve 10.02. non è stato ripreso - salvo mia svista - dai quotidiani ticinesi.

Il settimanale "il mattino della domenica lo ha invece menzionato e commentato a modo suo, ringraziando "Lauretta Gné-Gné per lo sfacelo della logistica". Per correttezza è giusto sapere che i fatti citati nel mio pensiero si riferivano al periodo in cui "sopra la mia testa" quale FD della sezione della logistica vi erano quelle che io chiamavo le "3M" e meglio Massimo Martignoni (caposezione), Sergio Morisoli (capodivisione) e Marina Masoni (capodipartimento).
Ciò non significa che la prassi denunciata si sia conlusa con l'arrivo di Laura Sadis ... ma diamo alle "3M" quello che è delle "3M" ... tra l'altro, voi sapete chi ha dato una mano a portar via l'archivio del DFE?

 

Sul sito ticinolibero.ch - che ringrazio per dar spazio ad un idealista convinto, convinto che occorra fare chiarezza sino in fondo e non solo sui mandati della SL, ma su tutti gli incarichi di tutti i servizi dell'AC e sulle assunzioni e sugli stipendi, ecc. - una mia intervista.

 

sa 11.02.2012
... la passeggiata in memoria di Bill ...

... una bella passeggiata ... oggi, mentre camminavo, ho pensato: ma se le autorità non la vorranno dedicare a bill, beh .. per noi tutti e per chi vorrà la si chiamerà per sempre "passerella bill" ... in fondo ciò che conta non è ciò che vogliono le autorità ma ciò che vuole la gente ...

ve 10.02.2012

... per correttezza ...

Vi allego il comunicato stampa di Massimo Martignoni, Caposezione della logistica, in merito alla vicenda che ha portato alla sua rimozione.

 

... logistica, vediamola da un'altra parte ...
... et voilà, sono le 00.06 di ve 10.02.2012 ed ho concluso un mio pensiero a seguito dell'intervista che ho rilasciato al portale della RSI e agli ultimi sviluppi della vicenda ... lo stesso è rivolto in modo particolare a tutti i miei ex colleghi che con impegno, onestà e nell'interesse dei contribuenti svolgono il loro lavoro ... e ai media che vorranno rendere partecipi i loro lettori di questo pensiero. un abbraccio
logistica, vediamola da un’altra parte.d
Documento Microsoft Word 30.5 KB

gio 09.02.2012

... logistica e commissione parlamentare d'inchiesta

La commissione parlamentare d'inchiesta è inutile (utile unicamente a scopi di propaganda) ... gli stessi politici che già siedono nella commissione della gestione e nella sottocommissione logistica hanno tutti gli strumenti per fare chiarezza ... e già li avevano quando in parlamento parlavo dei disfunzionamenti della sezione della logistica ... ma nessuno ha mai pensato o voluto (perchè?) affrontare in modo serio la questione ... se poi vi sono elementi penali, beh, esiste un Ministero pubblico che ha tutti i poteri per procedere alle necessarie inchieste.

ma 07.02.2012
... questione di logistica ...

In questi giorni si è letto dei problemi che hanno portato alla rimozione del Capo e alla sospensione di un funzionario della Sezione della logistica. Ritenuto che per 4 anni sono stato uno dei funzionari dirigenti di questa sezione, ho pensato di dare il mio contributo affinchè possiate comprendere al meglio di cosa si tratta. Il primo passo è stata l'intervista che ho rilasciato alla RSI.

Sto preparando anche un testo che pubblicherò nei prossimi giorni ... testo che sarà a disposizione di tutti coloro che vorranno "farne uso" ... media compresi.

 

ANNO NUOVO ... VITA NUOVA

Cari tutti ... da un pò di tempo non mi sono occupato della mia pagina ... e qcuno mi ha chiesto - a ragione - il perchè. Mi sono occupato prevalentemente di me, della mia famiglia e di persone che tanto mi hanno dato, lasciando un pò in disparte il mondo attorno ... un mondo che a volte non sento mio, pieno di tanta sofferenza e difficoltà, di ingiustizie e dominato dal più forte (finanziariamente) a scapito dei più deboli.

Un mondo in cui l'informazione (così tanta che poi diventa disinformazione ... ) è sempre più "superficiale", fatta di slogan e tanto bla-bla in cui la gente si perde ... tutti sanno di schettino ma non del problema degli analfabeti in ticino, di quanto guadagna celentano ma non del fatto che c'è sempre più gente che per sfamarsi deve far capo alle mense pubbliche. I media non danno spazio a questo genere di notizie poichè a nessuno interessano ... non ci toccano.

 

Non ho problemi a scrivere che anch'io - come tanti altri - ho avuto parecchie difficoltà ... non avevo entrate sufficienti per far fronte alle mensili necessità della mia famiglia (ca. 3500.-) e verso fine anno si è quasi toccato il fondo. Ho cercato un lavoro fisso - senza successo - in Ticino, oltre Gottardo ed anche all'estero ... finchè una mattina ho ricevuto una telefonata da un amico il quale mi ha proposto un'attività a tempo parziale nell'ambito di un progetto molto interessante.

L'amico è Fra Martino ed il progetto è "Il Tavolino magico".

Questo evento ha riportato in me serenità e all'interno della mia famiglia tranquillità e ... gioia, poichè quest'anno - dopo 4 - molto probabilmente riusciremo ad andare in vacanza tutti assieme al mare.

 

... ed ora ho anche più voglia e piacere a scrivere sulla mia pagina ...

 

Un forte abbraccio a tutti, in particolare a chi ne ha bisogno.

seo

 

lu 18.07.2011

... e i nuovi uffici dei nuovi CdS?

Un paio di settimane fa, via FB, ho lanciato un appello ai nuovi CdS di non investire soldi nei nuovi loro uffici ... bene, parrebbe che lo stesso sia stato ascoltato (v. intervista TIO)

gio 23.06.2011

Massimo, ciao ...

In questi giorni Massimo, un mio pupillo, ci ha lasciati ... aveva appena festeggiato i suoi 30 anni ... la famiglia mi ha permesso di rendere pubblici alcuni momenti della sua vita ... cosa che farò più in là ... per ora occupiamoci della tanta carta, spesso inutile, a cui anche noi tutori siamo confrontati ...

ma 21.06.2011

è iniziata l'estate ... ed il GC nomina una "non idonea"

Dopo il fine settimana passato alle cantine di caprino a festeggiare i compleanni di mio padre e lea e di mio fratello, in questi sono sono impegnato come monitore nella colonia diurna dell'associazione gilliver di caslano ... oggi tutti al lido di locarno ... una meraviglia!

 

Su FB un mio post relativo alla questione "GC: elezioni magistrati" ... ricordando gli interventi che furono ... cari amici, a volte mi chiedo come si possa non capire ... buone vacanze e godetevi i vostri affetti.

ma 07.06.2011

Idea-lista in Municipio

... alcune settimane orsono alcuni cittadini di Isone mi hanno chiesto la disponibilità a far parte del Municipio ... non avendo, il partito del dimissionario municipale, trovato un subentrante ... bene, dopo alcune riflessioni ho deciso di accettare (unicamente nel caso in cui non vi fossero state altre candidature) ed oggi, in quel di Giubiasco, ho dichiarato fedeltà a Costituzioni e Leggi ... ed è nel rispetto di queste e del principio e dei valori di idea-lista che mi butto in questa nuova avventura ... e tramite la mia pagina ed il sito di idea-lista vi renderò partecipi della mia nuova attività.

lu 06.06.2011
... a proposito di aggregazioni ...

Un paio di mesi fa, a seguito della posizione di M'sio prima e del CdS dopo, avevo espresso nel seguente video la mia idea ... aggiungo, dopo la votazione di questo fine settimana, che senza una corretta informazione saranno sempre molti i cittadini a non comprendere la portata e i benefici di queste procedure ... se poi aggiungiamo le lotte di potere locali, sostenute dai partiti, siamo a posto!!!

 

 ... ah, domani una novità ... con foto!

 

15.04.2011

idea-lista? una realtà

Sono le 5 del mattino. Ho lavorato come cameriere sino alle 3 e un quarto ... una bella serata, le 90 persone inviate ad un matrimonio erano tutte cordiali e simpatiche. Alcune si sono ricordate di idea-lista ed hanno espresso pareri positivi ... "peccato però che vi si è visti poco ... ma ora che fate?", è stata la domanda di una giovane donna che si era interessata al progetto. Ed anche il tema di un articolo su TIO. Idea-lista è ora una realtà, una idea (la democrazia partecipativa) ed una lista (una decina di valori), non è un partito, è semplicemente una piattaforma in cui ognuno di noi può aderire sollevando problemi e proporre soluzioni ... o semplicemente per dire la sua, in termini garbati e rispettosi dell'altro.

Alle recenti elezioni cantonali, Idea-lista ha proposto il suo progetto e candidato alcune valide persone che da sempre - ed è per me la questione più importante - agiscono a tutela di beni comuni nel pieno rispetto delle leggi. Le loro iniziative e idee possono essere criticate, ma va stigmatizzato l'agire di taluni che criticano le persone senza entrare nel merito della questione.
Ai media interessano soprattutto i partiti, le loro lotte interne, le dichiarazioni dei loro presidenti, i giochi del potere insomma ... mentre idea-lista non è nulla di tutto ciò e quindi non desta l'interesse mediatico. Ecco perchè il progetto idea-lista si svilupperà principalmente sul suo sito e tramite i canali di tutti coloro che ne condivideranno lo spirito ... libertà è partecipazione.

E alle prossime elezioni ... si vedrà: se ci saranno sostegno, volontà, impegno e disponibilità di persone a candidarsi ... perchè no?!

Ora sono le 5 e venti e vado a nanna .... buona notte o meglio, buon risveglio ...

 

13.04.2011

 ... grazie a tutti ... e ...

... che dire? ... ci sono così tanti temi che non so da dove iniziare ... mi limito quindi a ringraziare tutti i pochi, ma non per questo non importanti, che hanno sostenuto idea-lista e tutti coloro che hanno messo na crocetta vicino al mio nome ... idea-lista ora è una realtà che spera possa incuriosire ed appassionare sempre più persone, sempre più idealisti.

 

In merito alla necessità di democrazia partecipativa, vi suggerisco la serie di video sulla conferenza di paolo barnard qui sotto ... riflettiamo e torniamo a partecipare.

 

me 06.04.2011

per chi voterà alessandro boggian?

In un'intervista rilasciata a TicinoLibero, Alessandro Boggian esprime il suo pensiero su campagna elettorale ed elezioni ... invitando i ticinesi a ... voltar pagina e sostenere idea-lista ... un grazie ad alex e a tutti coloro che sosterranno questo progetto.

 

 ... da oggi il nuovo sito di idea-lista è online ... fateci un giretto e ... occhio al concorso!!

 

 ... ultimi giorni di questa scampagnata sul litorale ... ricordate l'omaggio a Gaber!!!

... per chi ci crede ... un semplice manifesto idealista ... da diffondere? ... vedete voi ... auguri!
idea-lista Testo Mailing vd4.doc
Documento Microsoft Word 121.0 KB
guardiamo oltre e ... proviamo ad essere contenti di ciò che abbiamo!
complain_less.pps
Presentazione Microsoft Power Point 1.8 MB

gio 31.03.2011

reclamo alla RSI ritirato 

oggi idea-lista ha trasmesso ai media un comunicato relativo al ritiro del reclamo.

 

... e la questione posteggi?

Un paio di mesi fa il direttore del DECS mi ha chiesto di trasformare le mie due ultime interpellanze sui posteggi in interrogazioni ... a suo dire aveva già pronte le risposte scritte ... viste le sue assicurazioni sui termini di risposta, ho acconsentito ... purtroppo, nonostante un sollecito via Ufficio presidenziale del GC ad oggi non avuto risposta ... peccato ... anche perchè le promesse andrebbero mantenute ... tutte.

lu 28.03.2011

articoli idea-listi

Per coloro che non ne avessero avuto l'occasione ... vi segnalo un articolo di Sandro Simoni (idea-lista, persone come voi!) e un pensiero  di Nadia Solari (Perchè la democrazia ha bisogno delle liste civiche), candidati per idea-lista al Gran Consiglio ... buona lettura.

 

sa 26.03.2011

Se diventassi decano

Cosa succederebbe se l’88enne Edouard Wahl (cioè io, Lista Idea-lista) dovesse figurare tra i 90 eletti del Gran Consiglio?

In tal caso sarò “il piccolo Granconsigliere”, poiché col passare degli anni, man mano che acquisivo esperienze di vita nei due più drammatici secoli dell’esistenza umana, perdevo ben 8 centimetri della statura registrata alla leva militare.

Sarà mia premura di dare coraggio agli anziani di oggi – e a quelli di domani – restando sempre con la mente aperta nei confronti dei bisogni della gioventù. Una sessualità senza pregiudizi e senza ostacoli sociali diminuirà la corsa al guadagno, al consumismo, al materialismo e alla criminalità.

Da quanto ho fatto la maturità commerciale, non capisco nulla sui conti e finanze. Mi asterrò dal voto su tutti gli oggetti che non capisco. E biasimerò i colleghi Consiglieri che si sottometteranno alla disciplina di partito senza ponderare loro stessi le proposte e le possibili alternative. Mi impegnerò con assiduità a tener fede alla mia reputazione di rompi scatole in favore dei diritti umani e contro tutti coloro che umiliano la dignità umana, che disprezzano la giustizia, l’uguaglianza giuridica di ognuno. Sosterrò il diritto di ognuno di partecipare alle decisioni politiche e a fruire del diritto alla felicità e a vivere in pace i propri valori.

Quale decano chiamato ad aprire la seduta costitutiva alla cattedra presidenziale eliminerei il campanello d’ordine e lo sostituirei con una scarpa vegetariana ticinese – uno zoccolo di legno – per segnare la fine di quella politica turistica che incuteva nel popolo la vergogna della propria civiltà genuina che sapeva così bene utilizzare le risorse naturali favorevoli alla salute.

Eduard Wahl, Brissago,candidato per il Gran Consiglio, Lista idea-lista (lista no 10)

sa 19.03.2011

 ... nucleare? ... ora basta davvero!

Ad Annozero un intervento (highlights 22:58) di beppe grillo sul nucleare ... a modo suo ... e di tanti altri!

me 16.03.2011

ad aprile ... un omaggio a gaber!

Sul portale di ticinolibero, una foto inedita, un mio pensiero su elezioni e ... giorgio gaber.

 

ma 15.03.2011

the blue economy ... what's it?


 ... e in merito alla scomparsa delle cabine telefoniche, il collega carlo lepori ha approfondito la questione, preparato un atto parlamentare e chiesto di firmarlo ... lo ringrazio. Ora vediamo di arrivare anche a Berna.

 

lu 14.03.2011

Ticino: ce n'è per tutti ma sempre meno ne hanno ... tema di oggi: la cassa malati

sa 12.03.2011

il Ticino ad Annozero ...

In Piemonte, Annozero ha realizzato un servizio (highlights 23:03) sulle difficoltà delle imprese italiane a rimanere in Italia e sul loro trasferimento nel nostro territorio ... una buona notizia per Laura e per il Ticino ... il modello vallesano di "ricerca d'imprese" e "sportello unico" è stato d'esempio?

*** CANALE VIDEO *** Ticino: ce n'è per tutti .. ma sempre meno ne hanno ...

... la sintesi del mio pensiero politico su alcuni temi che ho deciso di esprimere con dei video che saranno pubblicati settimanalmente ... sino a quando non so ...

ecco il canale ... buona visione! youtube.com/seoarigoni 

Idea-lista ... basta un minuto, un clic e puoi partecipare!

Una cena da me?

(questo annuncio data del tempo che fu ... ma se qcuno fosse interessato alle mie nuove attività quali Tavolino Magico, Helianto, aghèchighè o quant'altro ... beh, benvenuto!)

 

... cosa ne dite di una cena a casa mia per meglio conoscerci ... credo possa essere una buona occasione per capire cosa vi sta più a cuore, raccontarvi la mia esperienza in parlamento e il progetto MV ... il tutto in un ambiente semplice ed informale... così come il contatto:

 

seohelianto@gmail.com

 

Un sogno: il mio CD

Nel 2005, grazie alle conoscenze di un amico, ho avuto a disposizione uno studio di registrazione ed alcuni musicisti.

In due giorni e notti di lavoro abbiamo inciso 3 pezzi. Da allora ho scritto altre canzoni che attendono di essere arrangiate e incise.
Sarebbe un sogno poter ascoltare il CD ancora quest'anno e spero di trovare i fondi necessari. Se sei un musicista o una persona che vuole darmi una mano ... l'indirizzo e-mail è sempre lo stesso:

 

seohelianto@gmail.com